mercoledì 27 aprile 2016

WWW... Wednesday! #4

Pubblicato da Jess 91 a 15:57:00 2 commenti

Ed eccoci al post del mercoledì! :) Non che abbia molto da dire, sto moooolto indietro rispetto al solito! 
Comunque non perdiamo tempo e arriviamo al sodo:


What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?) 

Anche questa settimana rispondo con "Tentare di non amarti" di Amabile Giusti. Mi sta prendendo parecchio! Penny e Marcus sembrano molto interessanti. 



What are you recently finish reading?
(Cos'hai appena finito?)


Purtroppo niente! :( Come già scritto mille volte, questa settimana (e periodo in generale) è stata abbastanza impegnativa.


What do you think you’ll read next?
(Quale pensi sarà la tua prossima lettura?)


Oltre ai soliti libri già citati negli scorsi WWW, aggiungo "So che ci sei" di Elisa Gioia e "Dimmi tre segreti" di Julie Buxbaum.


Alla prossima! :)

martedì 26 aprile 2016

Book tag: 25 fatti libreschi su di me!

Pubblicato da Jess 91 a 19:54:00 0 commenti
Buonasera! :) In questi giorni purtroppo sono parecchio indaffarata e ho poco tempo da dedicare alla lettura (che tristezza!). Spero di riuscire a rimediare presto! Tra le lezioni e i progetti sono stanca morta. Oggi sul blog di Frency (Camminando Tra le Pagine) ho visto il simpatico tag dei 25 fatti libreschi e, visto che ha invitato tutti a farlo, eccomi qui. Un attimo di svago è proprio quello che mi serve! Allora... 25 fatti sono tantissimi, vediamo se riesco ad arrivarci! xD



1) Se un libro mi prende particolarmente cerco di sospendere la lettura giusto per le cose essenziali.
2) Adoro le fiabe e mi piace collezionare le versioni illustrate di quelle che preferisco.
3) Tendo spesso a immedesimarmi con la protagonista della storia, o comunque cerco di trovare dei punti in comune.
4) Mi piace fantasticare sui personaggi e sulle loro caratteristiche fisiche. Raramente corrispondono poi agli attori scelti (nel caso di trasposizioni cinematografiche).
5) Da bambina adoravo la collana "Le ragazzine" della Mondadori e conservo ancora un paio di libretti con affetto. 
6) Credevo che leggere sull'e-book reader non mi sarebbe mai piaciuto, poi mi sono ricreduta.
7) In parte preferisco tutt'ora i libri in versione cartacea. Mi piace troppo l'odore della carta stampata!
8) Se un e-book mi è piaciuto tanto, sono sempre tentata di comprarne anche la versione cartacea. 
9) Anni fa usavo fare le "orecchie" (lo so, ero pessima!) per tenere il segno, ora la trovo una cosa molto fastidiosa.
10) Cerco di "rifugiarmi" in libreria ALMENO una volta ogni due settimane. 
11) Appena entro in libreria mi sento rilassata e tranquilla, soprattutto dopo una giornata frenetica.
12) Detesto leggere in mezzo al caos. 
13) Se mi viene da ridere durante la lettura - in pubblico - cerco di trattenermi per non sembrare "matta" agli occhi altrui. Poi ogni tanto me ne frego!
14) Di questo mio blog sono a conoscenza poche persone, sono abbastanza riservata (forse troppo!).
15) Desidererei troppo una libreria stile "La Bella e La Bestia". <3
16) Non riesco proprio a capire come facciano alcune persone a considerare la lettura una cosa noiosa.
17) La mia lista "librosa" si sta allungando in maniera esponenziale. Non oso contarli!
18) Quando mi chiedono cosa voglio per regalo rispondo quasi sempre con "quel libro" oppure "una carta regalo de La Feltrinelli".
19) Mi piace regalare libri e/o carte regalo (ovviamente se conosco i gusti della persona).
20) Credo che obbligare i ragazzi a leggere sia sbagliato. Dovrebbe essere una scelta dettata dalla propria volontà/passione.
21) Provo un po' di rabbia e delusione quando sento che le persone preferiscono a priori il film (tratto dal libro "x"), senza nemmeno aver dato un'occhiata al libro in questione.
22) Se uno scrittore mi piace particolarmente cerco di recuperare tutti (o quasi) i suoi libri.
23) Detesto lasciare i libri a metà per questioni esterne (tipo lo studio intenso!), perché poi - quasi sempre - non ricordo una mazza e devo ripartire da zero.
24)  Oltre che alla lettura, cerco sempre di ritagliarmi un po' di tempo per la scrittura.
25) Ho un debole per le belle copertine, un po' come tutti (?). 

Wow, pensavo seriamente di non farcela! :) Lasciatemi pure il link del vostro post in un commento, se vi va! <3 Ora torno a "lavorare", baci!

domenica 24 aprile 2016

Segnalazione - Non merito il tuo amore di Samantha L'Ile

Pubblicato da Jess 91 a 10:52:00 0 commenti
Buona domenica a tutti! :) Oggi sono qui per segnalarvi il libro di Samantha L'Ile, che mi ha gentilmente contattata per un piccolo posticino qui sul blog. Sono molto contenta, visto che si tratta della prima segnalazione! Allora, vediamo insieme di cosa si tratta:


Titolo: Non merito il tuo amore
AutriceSamantha L'Ile


Cover


Dove acquistarlo? Su Amazon (QUI). Disponibile sia in cartaceo che in formato e-book (gratis con il Kindle Unlimited!).

Trama

Camilla è una donna piena di cicatrici interiori causate da un passato tragico, ma finge una parvenza di serenità per il bene dei suoi genitori. Per accontentarli, accetta di partire per una lunga vacanza in un paesino di montagna dove i pettegolezzi sono all'ordine del giorno e chiunque riceve presto un soprannome.

In una baita isolata alloggia un misterioso forestiero, ustionato dalla scarica di un fulmine, che in paese chiamano “Il Fulminato”. Camilla lo incontra lungo un sentiero dove, spaventata da un branco di lupi e dall'aspetto minaccioso dell’uomo, cade a precipizio. Lui la soccorre e Camilla capisce che Stefano, così si chiama il suo salvatore, non è affatto pericoloso ma un uomo ferito, dall'animo gentile. Attratti l’uno verso l’altra, iniziano a frequentarsi scatenando allo stesso tempo i pettegolezzi in paese e una passione incontenibile.
Una storia intensa e drammaticamente romantica che mette a nudo due anime ferite, certe di non meritare l’amore che li ha sopraffatti eppure incapaci di resistervi.

Biografia:

Samantha L’Ile vive in provincia di Varese con il marito e i figli. Laureata in Ingegneria Informatica, lavora in ambito amministrativo con i numeri ma sono le parole la sua vera passione. Lettrice compulsiva da sempre, ha pubblicato i romanzi “Coppia di Cuori” e “Cuori Coraggiosi”, contemporanei autoconclusivi, e “Le Vicende degli Island”, una serie young adult di genere paranormale.
L'indirizzo del suo blog è: sammylile.blogspot.it


Che ne dite di questo libro? Vi piace? :-) Io ringrazio ancora Samantha per aver pensato al mio piccolo blog e le mando un abbraccio virtuale!

sabato 23 aprile 2016

Cosa bolle in pentola? È in arrivo il mio e-book!

Pubblicato da Jess 91 a 17:34:00 4 commenti
Ciao a tutti, di nuovo! :) Sì, è vero, ho scritto un post proprio stamattina... ma sono così emozionata da non poter proprio evitare di condividere con voi questa news che nemmeno a farlo apposta capita proprio durante la Giornata Mondiale Del Libro

Il 2 maggio uscirà il mio primo libro (e-book), Se solo ti accorgessi di me, con la Triskell Edizioni! Condivido con voi la cover reveal pubblicata sulla loro pagina Facebook QUI e v'invito a restare sintonizzati per tutte le informazioni/novità! Sono talmente su di giri che non mi pare ancora vero! :) 



Nella mia libreria virtuale!

Pubblicato da Jess 91 a 09:45:00 0 commenti
Buongiorno e buona Giornata Mondiale Del Libro! :D Volevo fare un breve post con gli acquisti fatti ieri grazie all'offerta della Newton & Compton. Ecco i titoli che ho scelto:


- Te lo dico sottovoce di Lucrezia Scali

- Abbi cura di me di Carrie Elks
- La mia eccezione sei tu di Patrisha Mar

Vorrei inoltre segnalarvi che anche la Triskell Edizioni ha pensato a un'offerta per la giornata del libro, con uno sconto del 30% davvero interessante! QUI

Voi avete già comprato qualcosa o avete intenzione di farlo oggi? Che titolo avete preso/pensate di prendere? ^^

P.S: ci tenevo a ricordarvi del giochino-libroso che trovate sulla mia pagina Facebook (QUI)!

venerdì 22 aprile 2016

Aspettando la "Giornata mondiale del libro" con un giochino...

Pubblicato da Jess 91 a 13:08:00 0 commenti
Ciao a tutti! :) Come va? Io mi sono presa un attimo di pausa dallo "studio" e ho pensato di scrivere un post sul blog. Domani sarà la Giornata Mondiale Del Libro e, visto che la Newton & Compton ha deciso di anticipare la festa scontando tutti gli e-book a 0,99 € sto già meditando sugli acquisti da fare... Ho adocchiato "Te lo dico sottovoce" di Lucrezia Scali e anche "Abbi cura di me" di Carrie Elks al momento... poi magari farò un post specifico una volta deciso e acquistato! :)

In lettura per ora ho "Tentare di non amarti" di Amabile Giusti, ma ammetto che sono un po' presa da mille cose in questi giorni, quindi penso che ci vorrà più tempo del solito per terminarlo! Uff, già pregusto le "non-vacanze" al mare, con un bel libro o e-book sotto l'ombrellone... peccato sappia già di avere una sessione estiva alquanto piena quest'anno, argh! Meglio non pensarci per ora! =_=

Sempre in merito alla giornata mondiale del libro ho pensato di fare un giochino (in anticipo) sulla mia Pagina Facebook, vi lascio direttamente l'immagine qui sotto così avete modo di capire  di cosa si tratta! Ovviamente possiamo giocare anche qui sul blog  e anzi, se volete potete prendere anche l'immagine e inserirla in un vostro post (vi prego solo di citare la fonte, tutto qui!). Altrimenti siete libere/i di fare il tutto direttamente su Facebook tramite la condivisione, come volete! :) Il gioco è molto facile: basta prendere un libro a caso dalla vostra libreria (se volete va bene anche quella "virtuale"), aprirlo senza pensarci troppo e scrivere il primo dialogo che trovate. 

Bene, ora vi saluto e ci leggiamo alla prossima (vedo di fare un post degli acquisti già domani!). Baci baci! ^^




mercoledì 20 aprile 2016

WWW... Wednesday! #3

Pubblicato da Jess 91 a 20:20:00 2 commenti
Buonasera! :D Oggi finalmente riesco a postare a un orario decente! Come al solito sono stanca morta... argh, non vedo l'ora di finire! Bene, ora passiamo alle cose "serie".

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?) 

Niente, però proprio oggi stavo pensando d'iniziare Tentare di non amarti di Amabile Giusti, visto che è sul mio Kindle da un po' e la trama m'ispirava.




What are you recently finish reading?
(Cos'hai appena finito?)

Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli, recensito sabato (QUI).


What do you think you’ll read next?
(Quale pensi sarà la tua prossima lettura?)

La mia prossima lettura, a parte "Tentare di non amarti", come ho scritto sopra, penso/spero sarà "Resta con me fino all'ultima canzone", che come sapete continuo a ripetere di voler leggere da un bel po'! xD Diciamo che ho molte letture che mi attendono anche nel Kindle, per questo sto un po' temporeggiando... Però, sì, insomma l'intento c'è, anche per quanto riguarda "Io prima di te". Un altro che mi ha incuriosito tempo fa è stato "Dov'è finita Audray?" della Kinsella. Insomma, se mi ci metto a pensare saltano fuori un sacco di libri... ;)

Bene, per stasera è tutto! Lasciatemi in un commento la vostra WWW, passerò volentieri! <3

sabato 16 aprile 2016

Ti prego lasciati odiare, Anna Premoli

Pubblicato da Jess 91 a 22:03:00 0 commenti
Buon sabato sera a tutti! :D Ho terminato da pochi minuti Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli e, giuro, non posso proprio fare a meno di parlarvene subito! Come ho scritto nel post di ieri, questo è il terzo libro che leggo di Anna e, ad oggi, non posso che confermare il mio super apprezzamento per questa scrittrice. La cosa buffa è che ho iniziato a leggere i suoi libri in ordine tutt'altro che cronologico: da quello di più recente pubblicazione (L'amore è una cosa semplice"), passando per "Come inciampare nel principe azzurro", e terminando appunto con "Ti prego lasciati odiare". Sicuramente recupererò anche qualche altro suo libro molto presto. Mi piace molto lo stile della Premoli, come ho già detto più volte... ma non divaghiamo! Recensione!

Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente.
E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi… 



Da dove inizio? Allora, ammetto di avere ancora le idee un po' confuse, visto che tanto per cambiare ho divorato il libro e quindi ora nella mia testa è tutto un caos! Be', a mia discolpa posso dire che i due protagonisti, che all'inizio si odiavano palesemente, alla fine... no, non voglio anticipare nulla: se non l'avete ancora fatto - dico già - leggetelo! :) 
Ammetto che la mia sensazione iniziale del post di ieri, in riferimento alla somiglianza con "Come inciampare nel principe azzurro", è in parte confermata: la storia è simile, ma certamente non uguale (per fortuna!). Come forse ricorderete, mi era piaciuto parecchio anche quel libro di Anna, però avevo storto un po' il naso sui caratteri dei due protagonisti (potete "ripassare" la recensione QUI). Ebbene, in Ti prego lasciati odiare, per fortuna, ho trovato due persone leggermente diverse... Oddio, in realtà Jennifer mi ha ricordato abbastanza Maddison, per la questione insicurezze-paranoie-testa dura, però il protagonista maschile -in questo caso - è un po' diverso dal "principe" dell'altro libro, a partire dall'aspetto fisico, ovviamente. Ad accomunarli però ritroviamo la questione del possesso di un titolo nobiliare, il che mi ha fatto sorridere abbastanza (l'ho trovato un riferimento carino, però). 
Insomma, Ian inizialmente sembra il solito pallone gonfiato con i soldi e l'aspetto decisamente all'altezza di tutto il suo contesto (occhi azzurri, fisico mozzafiato...), eppure non ci si mette molto ad adorarlo, soprattutto dopo certe frasi dolcissime! L'ho decisamente preferito a Jennifer che, nonostante i suoi 33 anni, a volte sembrava un tantino troppo adolescente. Di solito mi piacciono parecchio le protagoniste come lei (e devo dire che ho apprezzato molte cose del suo carattere, come la determinazione e il coraggio da vendere, soprattutto sul lavoro e con la famiglia!), però sono sempre dell'opinione che i loro dubbi e paranoie debbano avere vita breve, soprattutto se accompagnate da uomini come lo è in questo caso Ian (santo uomo! Una pazienza come la sua, nella vita "reale", si trova difficilmente!). 
Ok il titolo nobiliare, la famiglia che non ti vede di buon occhio e la sfilza di ragazze che te lo ruberebbero seduta state ma... cavolo, possibile che TUTTI si siano accorti, decisamente molto prima di lei, dei sentimenti di lui?! Vera, Laura, George, Eliott... insomma: una marea di gente! Vabbe'. Alla fine ci sta anche il suo "freno psicologico" eh, assolutamente, non sto qui a dire che avrebbe dovuto buttarsi subito tra le sue braccia, ci mancherebbe! Solo che (ad esempio), quando lui le stava praticamente comunicando in tutti i modi possibili (e per l'ennesima volta!!!) il suo amore, lei poteva senz'altro evitare di dirgli "eh, ma tu non sei davvero il mio ragazzo" o baggianate simili! Eh, l'amore... Santo Ian! 

Nonostante questa "piccola" riflessione (in un certo senso doverosa) sulla protagonista femminile, non posso che consigliarvene la lettura: è un libro molto scorrevole, divertente, leggero... E poi, fidatevi, il personaggio di Ian merita decisamente! ;)

Il mio voto: 5 su 5



Vi lascio con una delle frasi che più di tutte mi ha fatto sorridere nel corso della lettura:

"Ok, ma mentre cerchi questo fidanzato perfetto potresti uscire in maniera informale con me".

E con due foto degli attori che ho più o meno immaginato nei panni di Jennifer e Ian (e per i fan di "Once Upon a Time", come la sottoscritta, la cosa sarà abbastanza divertente... xD).
Buonanotte! 

Colin O'Donoghue
Jennifer Morrison

venerdì 15 aprile 2016

Cosa sto leggendo in questi giorni?

Pubblicato da Jess 91 a 18:53:00 0 commenti
Ciao ragazze/i! :) Questa settimana ho "dimenticato" di postare il WWW, quindi ho pensato di aggiornarvi con un breve post a riguardo... Purtroppo, come avevo già accennato, questo è un periodo molto "pieno" per quanto riguarda l'università e cosa più allarmante... la sessione estiva si avvicina, e con questo ho detto tutto! xD Nonostante ciò, cerco sempre di ritagliarmi qualche oretta di lettura al sole: mi rilassa e, soprattutto, sembra affievolire un po' i mal di testa che ultimamente mi affliggono. 

Bene, costa sto leggendo in questo periodo? Giusto ieri ho iniziato "Ti prego lasciati odiare", preso con l'offerta "Kindle Unlimited". Questo è il terzo libro che leggo della Premoli. Lo sto trovando carino e scorrevole. Magari vi racconterò più in dettaglio a lettura terminata! Lo stile di Anna mi piace e, generalmente, anche i suoi personaggi m'ispirano parecchio. Sto trovando alcune vaghe "somiglianze" con "Come inciampare nel principe azzurro", anche se sarebbe più preciso affermare il contrario, visto che "Ti prego lasciati odiare" è antecedente! 


Come scritto nell'ultimo WWW, mi piacerebbe molto leggere "Io prima di te" di Jojo Moyes e "Resta con me fino all'ultima canzone" di Leila Sales... vedrò di recuperare presto! 
Poi vabbe', in realtà ogni volta che faccio un salto alla Feltrinelli a Roma (appena posso mi ci fiondo, soprattutto durante la settimana, prima di prendere il treno per tornare a casa dopo le lezioni!) vorrei comprare un sacco di libri! Il Kindle ha varie comodità e pro dalla sua parte, ma i libri di carta hanno sempre il loro fascino! Ora non voglio addentrarmi in una questione per molti "spinosa" come quella dell'e-book vs paper... anche se secondo me sono ottimi e validissimi entrambi, d'altronde la lettura è sempre lettura, al di là del supporto, no? ;)

E quindi... niente, per oggi è tutto! Voi che raccontate? Cosa state leggendo in questo periodo? 
A presto,

Jess.


lunedì 11 aprile 2016

Ti odio con tutto il cuore - Valeria Luzi

Pubblicato da Jess 91 a 22:26:00 4 commenti

Buonasera! :) Come al solito posto a orari assurdi... Sono proprio una frana! Tra lezioni e progetti vari sono riuscita a terminare (poco prima di cena) Ti odio con tutto il cuore di Valeria Luzi e vorrei dirvi qualcosina a riguardo.

Susi ha trent’anni e vive a New York. Ha un fiuto straordinario per gli uomini sbagliati, tanto da essere riuscita a collezionare una lunga serie di relazioni fallimentari. L’ultima le brucia ancora… Quando il padre decide di affidarle la gestione del famoso ristorante di famiglia, Da Totò, per Susi sembra arrivata l’occasione giusta per dimostrare finalmente le proprie capacità. Ma una sorpresa indesiderata la attende dietro l’angolo: ad affiancarla ci sarà Michael Di Bella, chef tanto geniale quanto presuntuoso e maledettamente bello, per il quale Susi prova un odio profondo dai tempi del liceo. Ma, come spesso accade, la convivenza forzata, complici cibo e fornelli, può scatenare reazioni inaspettate e anche l’astio più antico può mutarsi in scintille. E passione… 




Un libro che parla d'amore e cucina non può passare inosservato, giusto? Ebbene, l'ho iniziato e terminato in poco tempo. Inizialmente, lo ammetto, non mi aveva preso così tanto, però ho voluto comunque continuare la lettura fino in fondo e devo dire di non essere rimasta delusa. Il libro è scorrevole, carino e affronta anche alcune tematiche importanti, seppur senza andare molto in profondità (non anticipo nulla per non fare spoiler!). 
Piano piano, nel corso della lettura, sono entrata sempre più in sintonia ed empatia (a parte alcuni momenti...) con Susi, la protagonista femminile: ex fidanzati-stalker da una parte, il lavoro che va a rotoli dall'altra... insomma: un insuccesso dietro l'altro! Per Susi, in realtà, tutto ciò non è una novità: la "sfiga" la perseguita notevolmente fin da bambina! L'impersonificazione di tutti (o quasi) i suoi problemi - secondo lei - ha un nome, un cognome e, logicamente, non può che essere un uomo affascinante e di successo: il suo ex migliore amico Michael Di Bella, acclamatissimo chef. Quando Susi viene a sapere che l'unica possibilità di ripresa del ristorante "Da Totò" (suo padre) è proprio Michael, la sua reazione - dopo la rabbia, ovviamente - è quella di fare le valigie e andarsene da New York per iniziare, possibilmente, una nuova vita. Tra un curriculum più o meno falsato, qualche figuraccia e una trasformazione totale da "brutto anatroccolo" (o "barbona", come dice lei) a cigno, le cose iniziano a cambiare anche per Susi... o almeno così spera! In realtà non fa che ritrovarsi Micheal Di Bella dappertutto, anche ai colloqui, visto che la maggior parte dei locali dove lei capita sono proprio suoi... A Susi, ovviamente, l'idea di lavorare per lui non passa proprio per la testa, anzi: sì, ma subito dopo non può che sentirsi disgustata e doppiamente frustrata! Quindi non le resta che abbandonare la sua - breve - visita a Miami e tornare a New York, dove spera di trovare una situazione migliore rispetto a quando se n'è andata. Sarà così? Suo padre - e la sua famiglia in generale -  crederà in lei? Le lascerà i comandi del ristorante?

Ma la domanda più importante è un'altra: cos'avrà mai fatto di male Michael per meritarsi tutto quest'odio da part sua? Essere dannatamente e inumanamente perfetto? No (non solo!): i loro trascorsi risalgono agli anni del liceo e, dopo ben 12 anni, Susi ha ancora tutto ben stampato in mente, quindi non può che continuare a detestare quello che, da bambina, in realtà, altri non era che il suo miglior amico! 

Michael, all'oscuro dei reali motivi di tanto odio, non sa bene come comportarsi con lei (come dargli torto?!): il loro rapporto sembra destinato e rimanere incrinato per sempre, tra musi lunghi, discussioni e incomprensioni. Dopo qualche bevuta e qualche paparazzo le cose, per i nostri due amici-nemici, iniziano a cambiare e... be', ne vedranno/faranno delle belle!

Il mio voto: 3 +



E voi l'avete letto? Che ne pensate? :)
Per stasera chiudo qui, sto quasi per crollare sulla tastiera... Buonanotte! ^^

mercoledì 6 aprile 2016

WWW... Wednesday! #2

Pubblicato da Jess 91 a 16:28:00 4 commenti
Buon pomeriggio! Sono rientrata da poco da una lezione e a Roma si muore dal caldo! Quasi mi mancano le giornate invernali con la copertina, la cioccolata calda e un buon libro... mah, pazienza! :) Eccomi qui con il secondo WWW... Wednesday (che ricordo essere un'iniziativa del blog Should be Reading). 

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?) 

Diciamo che, al momento, non sto propriamente leggendo qualcosa. Ho dato una rapidissima occhiata alle prime pagine di Ti odio con tutto il cuore di Valeria Luzi (e-book preso con il Kindle Unlimited). Cercherò di capire se procedere direttamente con quello, oppure qualcos'altro (ne ho presi un bel po' e quindi ho l'"imbarazzo della scelta"!).



What are you recently finish reading?
(Cos'hai appena finito?)

Come inciampare nel principe azzurro di Anna Premoli. Ho scritto la recensione proprio ieri sera. Ecco il link: QUI


What do you think you’ll read next?
(Quale pensi sarà la tua prossima lettura?)

Sono molto indecisa, come già risposto alla prima domanda (perché comunque si tratterebbe di una lettura "futura") e il tempo a disposizione è sempre poco a causa dell'università! Ho ancora molto interesse verso Resta con me fino all'ultima canzone (ho letto l'anteprima sul Kindle e m'ispira parecchio!) e vorrei leggere un sacco anche Io prima di te di Jojo Moyes. Ammetto di avere ancora in sospeso Buonanotte amore mio... Boh, vedremo. Oggi ho un mal di testa tremendo e non penso riuscirò a iniziare e/o andare avanti con qualcosa.


Bene, ora vi saluto e vado a sdraiarmi un po' nella speranza di far passare questo mal di testa. Se volete lasciarmi in un commento i vostri WWW passerò volentieri! :-)

martedì 5 aprile 2016

Come inciampare nel principe azzurro, Anna Premoli.

Pubblicato da Jess 91 a 22:14:00 4 commenti
Buonasera ragazze/i! Ieri ho terminato "Come inciampare nel principe azzurro" di Anna Premoli e oggi sono qui (a un orario improbabile!) per dirvi la mia. 

Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all’estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l’inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall’altra parte del mondo, in Corea del Sud!
Maddison, però, è solo all’apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall’idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un’arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende neanche facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!



Premetto che ero molto curiosa di leggere questo libro della Premoli (di cui ho già letto "L'amore non è una cosa semplice", apprezzato parecchio): ne avevo sentito parlare bene e mi era stato suggerito da un'amica. E ora eccomi qua! Dunque, ho letteralmente divorato questo libro (generalmente se una lettura mi prende sono proprio portata a terminarla nel più breve tempo possibile!).

Nel complesso l'ho trovato frizzante, scorrevole e divertente (ho riso tantissimo durante la lettura, posso assicurarvelo!). Però, però... c'è un però! Be', andiamo avanti! 

Maddison, la protagonista, è una giovane ragazza londinese svogliata e decisamente ancorata alla sua vita a Londra, sebbene non adori il suo lavoro e nemmeno tanto la sua vita lì. 
E' un personaggio molto simpatico, strano... e, sebbene venga abbastanza automatico immaginarsela un po' sfigata e non particolarmente avvenente, in realtà scopriamo essere una ragazza alta, bionda e con un fisico asciutto (pur mangiando abbondanti porzioni di pasta, beata lei!). 

Quando viene a sapere del trasferimento a Seul, in Corea, per poco non sviene, letteralmente. LEI partire per un anno in un altro continente? Proprio non le va giù, soprattutto perché a John, il suo capo, aveva detto chiaramente che l'unico posto al mondo dove (al limite!) sarebbe stata disposta ad andare era New York.
L'incontro con Mark, il suo futuro capo, non è affatto promettente: lei è in ritardo, in preda al panico e furente per la notizia del trasferimento appena appresa dall'antipatico collega. 
Mark Kim è un uomo affascinante e apparentemente di ghiaccio: di poche parole, non nasconde a lungo il suo malcontento per Maddison: gli era stato promesso un asso nella manica, non una come lei. Maddison, pur di non partire, prova a supplicare John in tutti i modi e tenta persino di coinvolgere Mark, il suo "nemico-quasi-capo", eppure non c'è niente da fare: il viaggio si farà eccome.
Durante le prime settimane del soggiorno a Seul, Maddison non può che confermare le sue paure e i suoi sospetti: il cibo proprio non le piace, il lavoro è estenuante e dura fino a sera tardi... insomma: questo trasferimento proprio non ci voleva! Molto meglio starsene a Londra... 
Eppure, piano piano, le cose iniziano a migliorare: il team di cui è a capo, composto da due ragazzi e una ragazza, va benone e, in fondo, se lei si trova lì è per una nobile causa: la "parità" tra i sessi sul lavoro. O almeno per provarci...
Persino il rapporto col capo burbero sembra migliorare: i due alternano fasi di odio profondo ad altre decisamente più cordiali e positive. Una cosa che inizialmente (anzi: fino a metà libro, più o meno) ho adorato è stato proprio questo loro rapporto così ambiguo: punzecchiatine e litigi da un lato, ma anche risate e "passi in avanti" dall'altro: risate assicurate! 
Poi, però, a un certo punto... come dire? La cosa va decisamente troppo avanti. Se dapprima, ripeto, questo loro modo di relazionarsi mi piaceva, lo trovavo carino e divertente, dopo ha iniziato quasi a stufarmi. Lei, poi, assolutamente insopportabile! Capisco i dubbi, le paranoie... e in parte capisco anche lui (sì, la colpa è di entrambi!), davvero... però basta! In quei momenti Mark e Maddison sembrano quasi due adolescenti, anzi, anche peggio. Ammetto che, a un certo punto (ad averceli avuti entrambi davvero davanti), li avrei presi a capocciate! Testa contro testa, ovviamente.
Comunque, quasi dopo un'eternità e praticamente SOLO grazie a interventi esterni, le cose iniziano seriamente a cambiare e allora lì non puoi che sorridere con sguardo sognante e gioire per loro! Però, insomma... un pochino prima no, eh? ;-)

Bene, la mia recensione-"sfogo" è terminata. Devo ammettere che fino a più di metà libro ero convinta di assegnare il massimo del punteggio, perché comunque la storia mi è piaciuta molto, così come lo stile di Anna Premoli (è il suo secondo libro che leggo e posso solo confermare la mia impressione), però questa cosa dei due protagonisti mi ha lasciato "infastidita" per un po' troppo tempo nel corso della lettura per far finta di niente.



Il mio voto: 4 (su 5)




P.S: Ecco come mi sono "immaginata" Mark e Maddison (gli attori sono Mike He e Scarlett Johansson). Voi che ne pensate? Avete letto questo libro? :)



 

La ragazza col Kindle Template by Ipietoon Blogger Template | Gift Idea